Home > UTOPIE POSSIBILI PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE. XVIII Colloquio del gruppo OGGI LA PAROLA

UTOPIE POSSIBILI PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE. XVIII Colloquio del gruppo OGGI LA PAROLA

Data di inizio: 31 Ottobre 2019

Data di termine: 3 Novembre 2019

 

Gruppo OGGI LA PAROLA

invita al XVIII Colloquio

Giov 31 ottobre– Dom 3 Novembre 2019

Monastero di Camaldoli (AR)

UTOPIE POSSIBILI PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE

Forse il tempo non è scaduto e forse il futuro anche a breve dell’unità del genere umano come quello di un pianeta coltivato e non esautorato sono ancora nelle nostre mani. Lo sono perché ormai ciò che accomuna tutti gli abitanti della terra, anzi tutti i viventi in questo pianeta è l’ambiente. Anche nella percezione di un crescente numero di persone: è la parola che marchia ogni problema riconducibile alla vita dei viventi, come individui e come comunità e stati; risultano insopportabilmente miopi – se non tarate e cieche di fronte ad ogni evidenza – le distrazioni della politica, la voracità dell’economia, la voglia di isolare comunità e popoli in nome di uno sbandierato primato dei nostri. Malgrado il presente geopolitico sia segnato da scelte autodistruttive in nome di supposte sicurezze e difese, malgrado l’improvvisa accelerazione dei segni di mutamenti rapidi e potenzialmente catastrofici (quasi fosse in atto un rovesciamento dei ghiacciai che non solo scompaiono, ma diventano terre di fuoco e così via come quest’estate ci ha documentato) c’è il risveglio delle coscienze di cui stanno dando prova le generazioni dei nati in questo nuovo millennio. Un nuovo orizzonte è possibile, è quello intravisto e cantato da papa Francesco nella Laudato sì.