Home > La Rete > Chi è in Rete > Associazione amici de IL TETTO

Associazione amici de IL TETTO

1. Breve storia

La rivista il tetto è nata a Napoli nel 1963 (il primo numero è uscito nel gennaio del 1964) per iniziativa di un gruppo di giovani, universitari e laureati, credenti e non credenti, cattolici e non, ma uniti tutti dall’intento di dar vita ad uno strumento di confronto e di dialogo.

Tre sono stati e sono i filoni di ricerca e di osservazione della rivista:
1. la Chiesa e la sua presenza nel mondo considerando come fondante l’attuazione dell’insegnamento di Giovanni XXIII e dei principi conciliari del Vaticano II;
2. i rapporti tra etica e politica;
3. la questione meridionale con particolare attenzione ai problemi della Campania e di Napoli. Durante questi anni l’Associazione Amici de il tetto, attraverso soprattutto la rivista, ha dato contributi significativi in occasioni  importanti della storia civile e religiosa  italiana, per esempio per la fine dell’unità politica dei cattolici, per  il superamento del Concordato, per la difesa delle libertà e dei diritti fondamentali, per le riforme (referendum, statuto dei lavoratori, diritto di famiglia), per la lotta al terrorismo ed alle politiche di malaffare nazionali e locali e, nei tempi più recenti, soprattutto per la difesa della Costituzione e per l’attuazione dei principi del Concilio Vaticano II.

I soci e redattori che, cambiando negli anni, si sono ritrovati intorno a Pasquale Colella, uno dei fondatori ed attuale direttore editoriale e presidente dell’Associazione, hanno cercato sempre di esercitare nella Chiesa e nella società una presenza viva e critica, alla ricerca di forme di vita civile e religiosa più giuste ed autentiche, nel rispetto di ogni diversità e rifiutando arroccamenti fondamentalistici.

Una rivista come la nostra, superato il suo cinquantesimo anno di vita, potrebbe essere esposta alla tentazione di coltivare il proprio patrimonio passato, la propria tradizione culturale e politica, amministrando un’eredità certa, e tutto sommato, prestigiosa. Noi, invece, vogliamo essere il nostro presente e, perché no, il futuro. Senza scartare il passato, senza rinnegarlo, pensiamo che per il nostro tipo di struttura redazionale aperta alla diversità delle esperienze culturali e religiose e delle posizioni politiche, per come siamo nati e per i temi che abbiamo sempre affrontato, dobbiamo continuare a svolgere un ruolo “critico” nel presente, un ruolo critico nella riflessione sulla dialettica tra istituzioni e movimenti, un ruolo critico nella dialettica tra chiesa/istituzione e chiesa/popolo di Dio, un ruolo di stimolo e di riflessione non allineata e non limitata da interessi contingenti.

Qui vi è la specificità dello strumento della rivista, che non ha da difendere degli investimenti meramente elettorali o di schieramento, né programmi legati a logiche identitarie e a risultati visibili e immediati. Vi è poi un’altra circostanza che favorisce la nostra iniziativa di apertura al dialogo e al confronto con aree culturali e con personalità che vengono da esperienze diverse dal cattolicesimo di base cui ci siamo sinora, prevalentemente, rivolti e che costituivano e costituiscono il nostro pubblico abituale. La desertificazione delle esperienze politiche, delle associazioni, delle riviste indipendenti qui al Sud è ancora più drammatica, tanto che siamo tra le poche riviste rimaste al Sud a testimoniare l’esistenza di un’area critica attenta alla questione dei diritti civili, politici e religiosi.

2. Aspetti istituzionali
Associazione non riconosciuta costituita davanti al notaio con proprio statuto

3. Finalità prevalenti
Offrire occasioni di dialogo e di incontro all’esterno e momenti di maturazione e scambi all’interno 

4. Attività e strumenti
La rivista ed attività di promozione di dibattito sui temi propri e partecipazione ad incontri concernenti. 

5. Referenti:

Pasquale Colella (direttore editoriale e fondatore),

Nicola Iasiello (coordinatore del comitato direttivo e della redazione)

 

E-mail: iltettorivista@gmail.com

Sito: www. iltettorivista.it

[scheda aggiornata al 20 novembre 2016]