Home > Senza categoria > DISSENSI, MONITI FRATERNI, SOLIDARIETA’
Stampa

DISSENSI, MONITI FRATERNI, SOLIDARIETA’

1. Il dissenso di vescovi e cardinali
Cardinali Arinze, Burke, Napier, Pell, Ruini, Zen e 97 vescovi, Fraterna lettera aperta ai nostri fratelli vescovi in Germania (11.4.2022) [testo in inglese]
Conferenza episcopale paesi nordici (Svezia, Danimarca, Norvegia, Finlandia, Islanda), Lettera al presidente della Conferenza episcopale tedesca (10.3.2022) 
Vescovi polacchi
, Lettera del presdiente della Conferenza episcopale  (22.2.2022)
[“Il Regno-Documenti”, 2/2022]
Walter card. Kasper, “Grave difetto alla nascita in termini di contenuto” (Intervista di W. Friedenberger – “www.passauerbistumsblatt.de”, 6.9.2021)
Samuel J. Aquila (Arcivescovo di Denver/Usa), Lettera aperta ai vescovi cattolici del mondo (13.5.2021) [testo in inglese]
Zen card. J. – Schneider A. – Eleganti M., Appello a Roma: fermate lo scisma del cammino sinodale tedesco (www.vanthuanobservatory.org, 6.05.2021)
Grzegorz Górny, I vescovi ucraini hanno inviato un “monito fraterno” ai vescovi tedeschi sul cammino sinodale (wpolityce.pl, 06.02.2020)

2. Il dissenso dei laici
Gruppo “Nuovo inizio”,
Un manifesto per le riforme (5.1.2022)
Il manifesto  è stato pubblicato in 5 lingue, e ha raccolto ad oggi (luglio 2022) 6.736 firme dalla Germania e da altri Paesi europei.  Il manifesto è stato consegnato a papa Francesco al termine dell’udienza generale del 5 gennaio 2022. Vedi notizia di Acistampa.


3. La solidarietà
NSC, 
Noi Siamo Chiesa è solidale coi cattolici tedeschi che stanno partecipando al loro “percorso sinodale” (“Noi siamo Chiesa”,  27.04.2021)

 

Articoli correlati

SINODO
IL DIBATTITO NELLE RIVISTE
DELLA RETE VIANDANTI

I GRUPPI SINODALI

MESSAGGIO ALLE COMUNITÀ CRISTIANE
IN TEMPO DI PANDEMIA

Sinodo dei vescovi 2015 – La parola al Popolo di Dio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. [ info ]

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi