Home > Archivio > In primo piano > DONNE, CHIESA, MONDO Sulle dimissioni in blocco della redazione

DONNE, CHIESA, MONDO
Sulle dimissioni in blocco della redazione

Donne, Chiesa, Mondo” è l’inserto mensile de “L’Osservatore Romano”. La pubblicazione è iniziata nel maggio 2012 come inserto mensile di 4 pagine a colori per poi passare, quattro anni dopo nel maggio 2016, ad un fascicolo di 40 pagine formato rivista.
Inizialmente curato solo da Lucetta Scaraffia, storica e giornalista, insieme a Ritanna Armeni, nel corso del tempo la redazione si è infoltita di altre donne e poi la Scaraffia da curatrice ne è diventata la direttrice.

Nell’incipit del primo editoriale si legge:
«L’Osservatore Romano esce da questo mese arricchito da un inserto dedicato alle donne: donne di tutto il mondo, con particolare attenzione al loro rapporto con la Chiesa. Un foglio mensile che informa sulla vita e la condizione femminile, senza tralasciare i temi più “caldi”, come tutto ciò che è connesso con la procreazione, l’accesso alla cultura e l’emancipazione».

L’interessante esperienza è durata 7 anni, ma alla fine sembra che si siano incrinati i rapporti e la redazione ha rassegnato in toto le dimissioni. La direttrice Scaraffia, annota nel suo ultimo editoriale:
«Con questo numero la redazione interrompe, dopo sette anni, la pubblicazione di donne chiesa mondo. Constatiamo infatti che non ci sono più le condizioni per continuare la nostra collaborazione […] Si torna all’autoreferenzialità clericale e si rinuncia a quella parresia tante volte chiesta da papa Francesco, nella cui parola e nel cui magistero tanto ci riconosciamo. Di conseguenza non possiamo che dichiarare concluso il nostro lavoro».

Il Comitato di redazione era formato da: Catherine Aubin, Mariella Balduzzi, Anna Foa, Marie-Lucile Kubacki, Rita Boshu Kongo, Samuela Pagani, Margherita Pelaja, Nicla Spezzati.

Qui di seguito documentiamo l’informazione e il dibattito che è sorto attorno a questo gesto che sollecita una serie di interrogativi e valutazioni.

Lorenzo Prezzi
“Donne, Chiesa, Mondo”: più domande che risposte (“settimananews.it”, 12 aprile 2019)
Cécile Chambraud
Dà le dimissioni l’intera redazione dell’unica rivista femminile del Vaticano (“Le Monde”, 28 marzo 2019)
Rita Ferrone
Non incolpate il patriarcato (“www.commonwealmagazine.org” , 28 marzo 2019)
Alessandro Zaccuri
«Il mio scritto sull’Osservatore? Spunto per aprire un dibattito» (Avvenire, 28 marzo 2019)
Intervista Monica Mondo, l’autrice di uni degli articoli che avrebbe indotto la redazione alle dimissioni
Monica Mondo
Lettera al direttore di Vatican Insider dopo le polemiche dimissioni della redazione di “Donne, Chiesa, Mondo” (28 marzo 2019)
Marco Politi
Vaticano, le dimissioni delle donne dell’Osservatore romano ci devono far drizzare le orecchie (Il fatto quotidiano.it, 27 marzo 2019)
Luis Badilla – Roberto Calvaresi
Oggi la fine di un’esperienza lungimirante (il sismografo, 27 marzo 2019)
Matteo Matzuzzi
Volano i coltelli all’Osservatore Romano (“Il Foglio”, 27 marzo 2019)
Lucetta Scaraffia
La Chiesa è maschilista. Siamo una presenza invisibile (intervista di D. Agasso jr. per “La Stampa”, 27 marzo 2019)
Luigi Accattoli
Nuovo fattaccio dei media vaticani: lascia Scaraffia (Il blog di L.A., 26.marzo.2019)
Andrea Monda (Direttore de “L’Osservatore Romano”)
Dichiarazione su dimissioni redazione “Donna,Chiesa, Mondo (il sismografo, 26 marzo 2019)
Gian Guido Vecchi
«Pesa il racconto sulle suore vittime degli abusi di preti: qui vogliono solo persone che possono controllare»
Intervista a Lucetta Scaraffia (blog “La 27esima ora”, corriere.it, 26 marzo 2019)
Carlo Renda
Lo strappo delle donne in Vaticano (Huffpost, 26 marzo 2019)
Intervista a Lucetta Scaraffia
Lucetta Scaraffia
Lettera inviata a papa Francesco (il sismografo, 26 marzo 2019)
Francesco Peloso
Il riassetto dei media vaticani e le dimissioni di Scaraffia
(Lettera43, 26 marzo 2019)
Antonello Caporale
Suore stuprate dai preti. la direttrice di “Donne, Chiesa, Mondo”: “Sono loro le nuove schiave della Chiesa” (ilfattoquotidiano.it, 18 marzo 2019)

Articoli correlati

RIPENSARE LA QUESTIONE
DEGLI IMMIGRATI

ISTITUTO GIOVANNI PAOLO II PER LA FAMIGLIA
Un cambiamento per dialogare
con le scienze umane

XIII CONGRESSO MONDIALE DELLE FAMIGLIE
Verona, 29-31 marzo 2019

COMUNITÀ CRISTIANE
PROFETICHE, SE MISSIONARIE