Home > Archivio > In primo piano > GIOVANNI BENZIONI IN MEMORIA
Stampa
Venezia, 27-28.9.2013) - (da sinistra) Giovanni Benzoni e Franco Ferrari

GIOVANNI BENZIONI
IN MEMORIA

Note biografiche –  Giovanni Battista Benzoni, nato il 4 aprile 1945 a Belluno, viene a Venezia con i genitori, insegnanti, e i tre fratelli nel 1955. Fin da ragazzo mostra le sue caratteristiche di impegno civile, critico e creativo di iniziative culturali e solidali, sempre accompagnato dalla ricerca di fede personale e comunitaria. Non sopportava superficialità e arroganza, soprattutto dei potenti, piccoli e grandi, era sempre disposto ad aiutare, ad ascoltare e a valorizzare chi era in momenti di bisogno e debolezza.
Nelle tante collaborazioni portava innovazione e criticità, capacità di creare rete e amicizia.
Ha collaborato con i giornali tra i quali “l’avvenire d’Italia”, “l’unità”, “il manifesto”, “il Gazzettino”, “Gente Veneta”, “Alto Adige”, “Avvenimenti”.
È stato presidente della FUCI di Venezia e dal 1967 al 1970, con Mirella Gallinaro, presidente nazionale della Federazione Universitari Cattolici.
Come assessore al decentramento con la delega alla protezione civile per l’Amministrazione di Venezia ha, tra l’altro, ristrutturato la Casa dell’ospitalità che ha reso le persone “senza fissa dimora” protagonisti attivi di un progetto non solo di accoglienza ma di iniziative culturali nel territorio, un luogo di incontro e di lettura di libri.
Permanente è stata la sua attività per la promozione della pace, partecipando al Punto pace di Mestre di Pax Christi, come promotore e responsabile per la Fondazione Venezia per  la ricerca sulla pace, a partire dal 2001 fino al 2009 con cadenza annuale, del Salone dell’Editoria di pace, un momento di incontro tra il pubblico e gli editori interessati al tema della pace. Nell’ambito del progetto “Iride”, ha realizzato anche la pubblicazione dell’Annuario geopolitico della Pace, che ha raccolto numerosi contributi, segnalando anche tutte le iniziative sulla pace che si sono svolte nel corso dell’anno di riferimento.
Numerose le attività che ha fondato: con Wladimiro Dorigo e altri la “Arsenale cooperativa editrice”; la rete nazionale tra associazioni e riviste ”Viandanti”; l’Associazione “Amici di don Germano Pattaro”; l’Associazione “Oggi la parola – amici di padre Calati” (aderente alla Rete Viandanti), che ha promosso per molti anni un incontro e un Seminario all’anno a Camaldoli.
È stato redattore delle riviste riviste “Servitium”, e “il tetto” e direttore dei “Quaderni di Sant’Erasmo”; fin dall’inizio socio e collaboratore dell’Associazione e della rivista “Esodo”.
Ha collaborato e partecipato a tre film della pittrice e regista Serena Nono (Via della croce, Venezia salva, Sventura).
Ha scritto saggi e curato pubblicazioni, in particolare sulle problematiche di Venezia.

Ricordo Viandanti [in allestimento]

Un ricordo orante 
Durante la messa esequiale, Luigi Accattoli, dando voce al pensiero di tanti amici, ha proposto questa intenzione per la preghiera dei fedeli: 
Signore Gesù, nel mezzo del dolore di questo addio a Giovanni, noi vogliamo comunque lodarti per gli aiuti che ci sono venuti dalla consuetudine con questo tuo intrepido testimone.

Ti lodiamo per i talenti da te largiti a Giovanni e che lui ha fatto fruttificare.
Per l’ottimismo con il quale ha continuato a guardare alla vita anche quando questa l’ha bastonato prima con la morte del figlio Marco e poi con i malanni dell’età.
Per la fattiva generosità con la quale si è sempre impegnato nel soccorso ai più bisognosi.
Per la serena gratitudine con la quale, nella buona e nella cattiva sorte, ha conservato e sempre riaffermato la fede in te e nelle tue parole di vita eterna. 

Nel ricordo della stampa veneta
Mario Santi, Ciao Giovanni, ci proveremo (ytali, 30.5.2024)
Giorgia Zanierato, Addio Benzoni. “Ha dedicato la propria vita alla pace” (Corriere del Veneto, 29.5.2024)
Gente Veneta(29.5.2024)
– Il Gazzettino.it (29.5.2024)
– Inchiesta online (29.5.2024)

 

 

 

 

 

 

[Le immagini che corredano questa pagina sono riprese dall’Archivio Viandanti e dal sito di Esodo]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. [ info ]

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi